martedì 9 dicembre 2014

Alberello e fantasia

Ho una casa piccola anzi microscopica. Farci entrare un albero di Natale era pura utopia così per non deludere il Gremlin che mi chiede addobbi natalizi da ottobre mi sono ingegnata e tra nonna e capobranco siamo riusciti a fare un bel alberello autoprodotto.
Abbiamo usato una lastra di compensato spesso circa 1 cm ricoperta di panno per tavolo da gioco verde per fare l'albero e il retro bianco lo abbiamo usato per fare lo sfondo.





Poi abbiamo decorato i bordi con del washitape dorato e grazie alla Big shot e al panno lenci abbiamo realizzato delle forme che abbiamo arricchito incollandoci con colla a caldo brillantini o bottoni.




Infine un pezzo di scotch biadesivo sul retro per incollarle dove il Gremlin ha voluto.
Un po' di allegria con un filo di luci verdi e... albero finito!

giovedì 4 dicembre 2014

Malattie per due

Visto che ora ho a che fare non con uno ma con ben due nanetti in giro per casa (oddio Muddichina ancora non deambula per fortuna...) tutto si è raddoppiato. Gioie e dolori. E malanni. Non parliamo di cose gravi per carità ma già fare lavaggi nasali e aerosol per due non è per niente facile.

Non so se voi sapete come fare i lavaggi nasali, io ho imparato ora con Muddichina. Il piccolo Gremlin che mi fece da cavia ora si soffia il naso da solo e solo ora ho capito come avrei dovuto fare per non farlo soffocare ogni volta che gli spruzzavo la soluzione fisiologica in una narice.

Non è difficile provate e in poco tempo diventerete super esperti di lavaggi nasali.

Prendete il pargolo e sedetevi sul letto. Il piccolo va disteso accanto a voi in modo che la sua schiena sia in contatto con la vostra coscia (praticamente fate finta che il bambino sia la freccia del disegno)


a questo punto tenetelo lateralmente e riempite la siringa nel flacone di soluzione fisiologica (io compro i bottiglione grande e tengo l'ago e la siringa appuntate dentro pronti all'uso).

Lasciate la punta della siringa nella bottiglia e spruzzate con decisione e con movimento lento ma costante la soluzione fisiologica nella narice superiore cioè quella più vicina a voi. Fate questo posizionando la siringa come la freccia della foto

   



Sollevate immediatamente il bimbo e vedrete che verrà fuori un bel po' di robaccia. Ripetete dall'altro lato. Se avete fatto tutto correttamente il bimbo non tossirà anzi... Muddichina si diverte anche!

N.B. Ringrazio la mia amica Elena per avermi insegnato questa procedura.

domenica 23 novembre 2014

Si ricomincia. in 4.

Lo so che sono stata assente probabilmente avrei dovuto essere più costante nella scrittura ma sono giustificata in questo periodo mi sono davvero data da fare. Mi sono di nuovo moltiplicata. Così adesso il Gremlin non è più solo ma è accompagnato da una "muddichina", una mollichina che ha solo 4 mesi.
Tetta addicted come il fratello ma con un carattere più calmo rispetto al terremoto a cui ero abituata. Almeno per ora. Mi auguro di ricominciare a scrivere con costanza. Per aggiornarvi sulla nuova vita in 4 in un caos organizzativo che mi lascia ogni sera senza fiato ma con il cuore gonfio di gioia. La solita schizofrenia da mammitudine. ...

AGGIORNAMENTO: Vi segnalo il mio pezzo scritto per PalermoBabyPlanner quando ho saputo di essere in attesa di Mollichina

mercoledì 19 marzo 2014

La Festa del Papà

Dopo un lungo lunghissimo silenzio eccomi di nuovo qua sperando di darvi un consiglio last minute per la festa del papà. Ci avete pensato? No?? Tranquille siete ancora in tempo e stasera un bel regalino al vostro compagno-marito-papà lo renderà felice.
Noi abbiamo impegnato il nostro duenne e mezzo con la colorazione di una maglietta per il suo papà. L'attività lo ha divertito e il risultato non è niente male.

Occorrente:
Stampante
Carta per stampa su tessuto
Colori per tessuto
Maglietta bianca in cotone

Procedimento:
Innanzitutto utilizzate una bella scritta dedicata al papà, io ho usato "King of papà" con tanto di corona e se vi piace potete scaricarla qui.

Poi stampate la scritta sul foglio adatto per la stampa sul tessuto. I fogli non costano pochissimo ma nella confezione ne trovate diversi quindi con qualche altra stampa riuscirete ad ammortizzare.

Una volta stampato seguite le istruzioni per applicarle sulla maglietta bianca che avrete comprato.

A questo punto non vi resta che colorare con il vostro bimbo all'interno delle lettere.


Il risultato è questo e vi garantisco che ha riscosso grande successo!

p.s. se volete un consiglio, fatelo solo se se lo merita davvero. Il nostro se lo strameritava!

mercoledì 4 dicembre 2013

Calendario dell'Avvento

Lo so sono in ritardissimo, già Dicembre e bello che iniziato e io non vi ho ancora postato la foto del nostro calendario dell'Avvento cartigienico-creato. Chiedo venia, usate l'idea per l'anno prossimo!
Occorrente: 24 (io ne ho usati 25 perchè ho messo anche quello del giorno di Natale) rotoli di carta igienica, washi tape natalizio, punch a forma di stella (o quello che volete), pennarelli colorati, fettuccia per attaccare i rotoli, spillatrice, bambagia, caramelline o regalini.

Per prima cosa schiacciate i rotoli di carta igienica solo da una estremità, pinzateli con la cucitrice e coprite le cuciture con il washi tape (io ho usato quello rosso a pallini comprato qua ), adesso decorate i vostri rotolini con le stelline create dal punch ma se non l'avete usate solo i pennarelli...insomma un po' di fantasia!



Per prima cosa schiacciate i rotoli di carta igienica solo da una estremità, pinzateli con la cucitrice e coprite le cuciture con il washi tape (io ho usato quello rosso a pallini comprato qua ), adesso decorate i vostri rotolini con le stelline create dal punch ma se non l'avete usate solo i pennarelli...insomma un po' di fantasia!




Quando avete finito le decorazioni, prendete la fettuccia e attaccate con la spillatrice i rotoli. Io li ho disposti in 5 file da 5. All'interno mettete la bambagia (serve per fare volume se il regalo è piccolino).
Poi dovete appendere i fili come meglio credete e riempirli dei vostri doni (io ho usato le caramelle gommose...un peccato di gola che concedo raramente al Gremlin ma a Natale...si può!)

mercoledì 13 novembre 2013

Guidare in gravidanza... a Palermo

Guidare a Palermo non è facile. Per nessuno.
Non parlo solo del traffico tentacolare alla Johnny Stecchino, non parlo dello slalom dei motorini-apini-carrettini-vespini tra le macchine o degli sportelli aperti all’improvviso, delle conversazioni a finestrino aperto con l’auto ferma al centro della strada (“cheeeè rue minuuuti un po aspittari ah?”) [...]

venerdì 25 ottobre 2013

Anteprima di "Dove le donne"

Alcuni percorsi si intraprendono per un determinato motivo ma quasi mai conducono in un solo luogo. Ho conosciuto "Le Balate" e "In Braccio alla Luna" quasi per caso, mentre ero alla ricerca disperata di un sostegno per proseguire nell'allattamento del Gremlin neonato.
Questo percorso mi ha portato a conoscere persone fantastiche, mamme e papà in gamba, bambini splendidi che mi riempiono di gioia.
Uno dei tanti cammini aperti da quell'incontro fortuito ha portato alla realizzazione della SAM 2013 a Palermo e alla creazione di questo documentario.
Per voi ecco l'anteprima.

video


Grazie a chi ha reso possibile tutto questo.